Site Loader

Siete pronti a scoprire come vivere per sempre?

Vi sveliamo dove è possibile vivere per un lungo periodo e senza malattie invalidanti gravi. Proprio così, perchè nel Mondo esistono alcuni luoghi dove la vita si allunga, anche di parecchio per tutti i suoi abitanti. Si tratta di luoghi magici, dai risvolti straordinari i cui abitanti vivono come ventenni anche se l’età anagrafica ne dichiara 85 e oltre.

Uno di questi luoghi è situato nel cuore della Sardegna, isola Italiana a statuto speciale ricca di luoghi meravigliosi.

Ricca di montagne, boschi, pianure, territori in gran parte disabitati, corsi d’acqua,coste rocciose e lunghe spiagge sabbiose, per la varietà dei suoi ecosistemi l’isola è stata definita metaforicamente come un micro-continente. In epoca moderna molti viaggiatori e scrittori hanno esaltato la sua bellezza, rimasta incontaminata almeno fino all’età contemporanea, nonché immersa in un paesaggio che ospita le vestigia della civiltà nuragica.

Un piccolo Villaggio nel Mondo, di certo non l’unico, dove è possibile vivere a lungo, molto più a lungo, da decenni ormai. Basti pensare che quando l’età media di vita era di soli 40 anni, in questo luogo della Sardegna, c’era chi arrivava tranquillamente a 100 anni. Un luogo longevo, dunque….

Andiamo a Scoprirlo!

Entriamo allora nel cuore della Sardegna, nella vecchia provincia dell’Ogliastra, circondata dalle montagne e dalla natura delle più incontaminate del paese.
Gli uomini e le donne che abitano qui sono quasi tutti in età avanzata, in perfetto stato di salute e circondati dall’allegria. Alcuni paragonano questa terra al Neolitico, si vive principalmente di pastorizia e di agricoltura mentre le donne oltre a svolgere le faccende domestiche preparano il pane in casa come una volta. Qui si mantengono vive le tradizioni ed è semplicemente Incredibile!

Ma di questa zona situata nel centro-est dell’Isola fanno parte anche due delle  10 spiaggie più belle d’Italia:

Per approfondire leggete il ns. articolo a riguardo: LEGGI QUI 

L’Ogliastra è stata denominata “Blue Zone” assieme ad altri 5 posti nel MONDO. Un colore  – il blu – che similmente al colore di queste acque incontaminate sta ad indicare quei pochi posti nel mondo dove l’età media è nettamente più alta di qualsiasi altro luogo ed i centenari presenti godono tutti di ottima salute.

Questo angolo di Sardegna, dunque, è il più selvaggio ed incontaminato, nettamente diverso da quello famoso, turistico e pieno di VIP. 

Da qui si possono visitare dalle lunghe spiagge di sabbia bianchissima a insenature di scogli, passando per delle piccole calette di ciottoli candidi e bianchi.  Per gli amanti delle spiagge abbiamo le cale della costa di Baunei, raggiungibili solo via mare o a piedi: cala Lunacala Sisinecala Biriolacala Mariolu, la spiaggia dei Gabbiani e cala Goloritzé. Verso sud si incontrano invece La baia di Forrola e l’incredibile insenatura di ciottoli a Pedra Longa, l’Agugliastra, un monumento naturale alto 128 metri dal quale pare abbia avuto origine il nome di questa zona. Poi la spiaggia centrale a Santa Maria Navarrese ai piedi della torre spagnola e la spiaggia nominata prima “il lido delle Rose” e “spiaggia di Girasole” dopo, che congiunge Tancau ad Arbatax grazie a una lingua di sabbia e un’incredibile folta pineta.
Vi sono poi le Rocce RosseCala Moresca – un’insenatura di ciottoli dai colori più vari -, la baia di porto Frailis e la spiaggia di San Gemiliano, divise da un promontorio dove sorge un’altra torre di avvistamento spagnola. Da qui inizia il famoso litorale di Orrì, che conta innumerevoli spiagge diversissime tra loro, e di cui ricordiamo qui per particolare bellezza la spiaggia detta “il Golfetto”. Ancora più a sud, il mare non risparmia altri spettacoli: fate un giro a Cea, nella marina di Barisardo e di Cardedu, a Coccorrocci e nel golfo di Sarrala.

Per visitare questi meravigliosi paesaggi in barca potrete prenotare da QUI ottenendo anche uno sconto del 5%.

Come detto all’inizio, però l’Ogliastra non è solo mare. Verso l’entroterra, dove il mare non può arrivare, la natura ha voluto regalarci posti altrettanto belli portandoci, come per incanto, dal mare alle colline e da qui ai monti del Gennargentu, la catena montuosa principale dell’Isola.

La punta La Marmora, con i suoi 1.834 metri sul livello del mare, è la vetta più alta della Sardegna ed è situata tra Desulo e Arzana, a meno di un’ora dalle spiagge ogliastrine. Altri monti famosi sono i  Tacchi Ogliastrini,  nel territorio circostante la gola di Gorroppu, situata a Urzulei, uno deu canyon tra i più profondi d’Europa. 

A piedi o in bicicletta, a cavallo, in auto come in barca, l’Ogliastra si presta a  farvi percorrere itinerari indimenticabili. Si può camminare dalla montagna verso il mare seguendo il corso di fiumi antichissimi, tra boschi secolari, fiori, animali selvatici e visitare grotte mozzafiato scavate dall’acqua nel corso dei millenni e visitare così anche le innumerevoli chiesette campestri sparse sul territorio.

Vi invitiamo a scoprire queste meraviglie, ovviamente prenotando il vs prossimo viaggio con noi di BBTravel, ma nel frattempo vi lasciamo a questo video girato dal nostro amatissimo programma Lineablu.

Se vi è piaciuto il nostro articolo, aiutateci a condividerlo dal menù qui in basso e non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianSpanish